Casco Jet: la sicurezza prima di tutto

Quanti tipi di caschi esistono? Tralasciando quelli a scodella, che sono fuorilegge perché vietati dal codice della strada, vi possono essere due grandi categorie di caschi: da un lato quelli aperti e dall’altro quelli integrali. All’interno della prima categoria vi sono poi due sotto categorie: quella composta dal casco jet e quella del casco demi-jet. Cosa li differenzia dagli altri? Essi sono entrambi caratterizzati dall’assenza della mentoniera sul frontale, hanno ingombri ridotti e offrono un maggiore afflusso di aria. Ciò li rende adatti per i mesi più caldi e per chi, incurante della legge, vorrebbe non indossare nulla e sfrecciare in moto con l’aria fra i capelli, mettendo così a repentaglio la propria incolumità,.

La sicurezza viene prima di tutto, anche del caldo estivo o della voglia di provare una sensazione di libertà. Il casco è obbligatorio, ma soprattutto è un dispositivo essenziale per la sicurezza di chiunque guidi un veicolo a due ruote perché protegge la testa da ogni tipo di urto e salvaguarda il motociclista in caso di caduta. Con un casco integrale anche orecchie, naso e mandibola sono al riparo da possibili colpi o da eventuali graffi e tagli. Con un casco jet, invece, nonostante la comodità durante i mesi più caldi, è bene sapere che alcune parti del viso, rimanendo scoperte, corrono qualche rischio in più. La scelta del primo rispetto al secondo si basa sulle esigenze del guidatore, ma l’importante è che una delle due tipologie venga acquistata e usata correttamente.

Tanti sono i modelli di caschi che sono sul mercato: gli appassionati delle due ruote hanno solo l’imbarazzo della scelta. L’importante è che alla fine si opti per un casco omologato dal ministero dei Trasporti o secondo la specifica europea ECE/ONU 22-05. L’omologazione è una sigla composta da lettere e numeri che indicano, oltre alla nazione di omologazione, anche la tipologia di casco: J indica, ad esempio, i caschi aperti di tipo jet.

Come scegliere il casco più adatto? Sia che lo si comperi in un negozio specializzato o su internet, la prima discriminante per prendere la decisione più adatta alle proprie esigenze riguarda proprio l’impiego che si farà della moto o dello scooter. Ad essere estremamente importante è, in seconda battuta, la misura della circonferenza del cranio. Grazie a questo numero si andrà a selezionare accuratamente la taglia giusta. In ultima analisi, fra due caschi jet simili, si potrà prendere una decisione in base al colore che più piace o che meglio si intona con la moto o il motorino.

Reportage Italia © 2013 Frontier Theme